Lite in famiglia finisce con il morso
del pitbull: azzannati e arrestati

I carabinieri della compagnia di Baiano hanno denunciato in stato di libertà una coppia 22enne ritenuta responsabile di minaccia aggravata, lesioni, oltraggio a pubblico ufficiale e maltrattamenti di animali.

I fatti risalgono al pomeriggio di ieri: i militari  sono intervenuti a seguito di segnalazione al 112 di un’animata zuffa in corso all’interno di un bar di Sirignano. L’immediata attività permetteva, con non poca fatica, di riportare la calma e stabilire che il 22enne, unitamente alla compagna, aveva colpito con calci e pugni la sorella, la quale veniva dagli stessi anche minacciata di morte. Alla base della lite futili motivi di natura familiare.

Prima dell’arrivo dei carabinieri, altre persone avevano tentato di sedare gli animi; ma gli aggressori continuavano nella loro azione, colpendo anche il pitbull della malcapitata che, innervosito, aveva azzannato i litiganti.

Veniva richiesto l’intervento del 118 che, sul posto, provvedeva a medicare i soggetti coinvolti, per le ferite dovute ai morsi del cane.

Accompagnati in Caserma, alla luce delle evidenze raccolte, i carabinieri hanno provveduto a far scattare a carico della 22enne e del compagno, che anche alla presenza dei militari continuava a inveire verso la sorella e poneva in essere un comportamento oltraggioso anche nei confronti dei militari operanti, la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.
Giovedì 31 Maggio 2018, 13:31 - Ultimo aggiornamento: 31-05-2018 13:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP