Norcia batte Giuliani turismo al primo posto

Nicola Luigi Norcia, trentacinquenne, laureando in Farmacia, è il nuovo sindaco di Greci. Succede a Donatella Martino che non ha partecipato, come l'altro capogruppo dell'opposizione Bartolomeo Zoccano, alla competizione elettorale. La vittoria di Nicola Luigi Norcia e della sua lista «Greci guarda al Futuro» è apparsa netta ed inequivocabile sin dalle prime schede scrutinate.

D'altra parte non poteva essere diversamente. Ha votato il 56,44% del corpo elettorale, praticamente 482 elettori. Norcia è prevalso con il 95% su Giuliani; 473 voti contro 10. La lista «Democrazia Cristiana-Udc» capeggiata da Salvatore Giuliani e composta in prevalenza da candidati residenti ad Ariano Irpino, aveva un solo obiettivo: costituire la minoranza nel piccolo comune arberesche. Nicola Luigi Norcia si avvia, dunque, ad amministrare, assieme a diversi giovani, l'unico comune campano a minoranza linguistica che sconta, tuttavia, un continuo calo demografico ed un evidente arretramento sociale ed economico.

La speranza nelle potenzialità del Pip di Camporeale di Ariano Irpino non è ancora diventata realtà. Ed allora il nuovo sindaco, che in campagna elettorale ha puntato sullo slogan «unione e sviluppo del paese», si trova a gestire una difficile eredità. Parte, però, con il sostegno di tutti. Un punto a suo favore.

Ovviamente turismo, attività legate alla conservazione della lingua di origine, cultura e tutela del patrimonio ambientale devono essere al primo posto del programma amministrativo.

v.g.
 
Lunedì 11 Giugno 2018, 08:27 - Ultimo aggiornamento: 11-06-2018 08:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP