Assalto al liceo classico Giannone, denunce in arrivo

Un centinaio di studenti di varie scuole cittadine ha fatto irruzione nel cortile del liceo classico «Giannone», in piazza Risorgimento, dove era in corso un concerto. Il bilancio, sebbene non si siano registrati danni particolari, è allarmante perché c’è stata la volontà di creare caos, senza plausibili motivazioni. Tensione, concerto sospeso, due dipendenti Ata spintonati, di cui uno costretto a ricorrere alle cure mediche, per una contusione a una mano, del personale sanitario del «Rummo». I carabinieri, intervenuti sul posto, stanno indagando per verificare l’esistenza di reati e quindi se procedere a denunciare i responsabili dell’irruzione nella scuola durante lo svolgimento di un attività didattica. «Stiamo parlando di un gesto becero, di una cosa illogica, se non inquadrata in un contesto di inciviltà» ha commentato il dirigente Luigi Mottola. Così il presidente della Provincia Claudio Ricci: «Nell’assalto al liceo una persona ha subito danni fisici, la goliardia non c’entra nulla. Mi auguro che i responsabili siano individuati dalle forze dell’ordine e siano puniti».
Venerdì 22 Dicembre 2017, 23:30 - Ultimo aggiornamento: 22-12-2017 23:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP