Aveva riorganizzato il clan del fratello
ordinanza per Michele Bidognetti

Ha raccolto, secondo gli investigatori, l'eredità del fratello capoclan per creare una nuova frangia del clan dei Casalesi, copiandone la struttura tipicamente familiare e i modi violenti, con intimidazioni a colpi di ordigni esplosivi a quegli imprenditori che non volevano pagare il pizzo. Michele Bidognetti, 57enne fratello del capoclan Francesco detto «Cicciotto e Mezzanotte», è stato per questo raggiunto dall'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli nell'ambito di un'indagine realizzata dai carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa e coordinata dalla Dda di Napoli. I reati contestati l'associazione per delinquere di stampo mafioso, l'estorsione e la detenzione e ricettazione di armi da guerra. Altre quattro ordinanze in carcere sono state invece notificate a Michele Bidognetti, ovvero a Massimo Perrone, Emanuele Gatto, Vittorio Guarnieri e Luigi Moschino, tutti già detenuti. Il divieto di dimora in Campania è stato notificato a Alessandra Capoluongo, 49 anni e Girolama Schiavone, di 41 anni.
Martedì 13 Marzo 2018, 20:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP