Trentola Ducenta, Sagliocco e Apicella: la sfida fra 15 giorni

di Marilù Musto

La tensione si stempera dopo la mezzanotte, quando iniziano a circolare i nomi. Due nomi. Quello del medico oculista Andrea Sagliocco e del legale Michele Apicella, in testa rispetto agli altri tre candidati. Il vantaggio di Apicella e Sagliocco sui tre strappa la scenografia alla polemica sorta a metà mattinata, ieri, quando uno scontro proprio fra il candidato sindaco Michele Apicella e la candidata del Movimento Cinque Stelle, Antonella Coviello, nel plesso di via Collodi, accende la polemica mai sopita sul «chi doveva» e «chi non doveva» restare davanti ai seggi. L'ansia si taglia con il coltello. Ma bastano poche battute per evitare l'affilamento delle lame perché qualcuno chiama le forze dell'ordine.

Poi, in serata, circola un video che testimonierebbe la presenza dell'avvocato Apicella all'interno del plesso scolastico, allestito a seggio, di via Firenze e dopo l'una di notte scatta la notizia: saranno l'avvocato e il medico a governare la sfida del ballottaggio. In leggero vantaggio si posiziona Michele Apicella. Una campagna elettorale rabbiosa, la sua, fatta di accuse e smentite, di comizi accesi e forte partecipazione, in strada ma anche sui social. L'avvocato si è difeso con ferro e fuoco e, a quanto pare, tutto ciò ha avuto un peso. Non ha risposto alle «cattiverie» e alle polemiche - come lui stesso ha spiegato nell'ultimo comizio in piazza - Andrea Sagliocco, che gode di stima in paese per il suo temperamento misurato e la serietà.

In coda, Paolo Bottigliero (che si è circondato di giovani), Luigi Perfetto e Pasquale Galiero, quest'ultimo alla guida del Movimento Cinque Stelle, molto attivo a Trentola Ducenta al punto da far salire la percentuale all'80 per cento nelle politiche a Trentola Ducenta.

Buoni i dati dell'affluenza alle urne, anche se inferiori a quelli del 2011, quando ad essere eletto fu Michele Griffo, arrestato per reati di camorra e ora sotto processo. Libero, da circa due mesi.

Fra le tensioni e le aspettative, ci sono i numeri dell'affluenza. Alle 12 ha votato il 21,96 per cento, mentre l'impennata è stata registrata alle ore 19 con il 52,74 per cento dei votanti, con un precedente pari al 38, 65 per cento. Alle ore 23, il dato finale: il 78,16 degli aventi diritto è riuscito a votare, in calo rispetto al 2011 con l'83,43 per cento degli aventi diritto. Trentola Ducenta è stata anche la «croce» del partito di Forza Italia. Con il sostegno ad Apicella, il coordinatore azzurro Gianpiero Zinzi è stato sollevato dal suo ruolo, reo di aver appoggiato l'avversario di Sagliocco, sostenuto invece quest'ultimo dal presidente della Provincia Giorgio Magliocca. «Per il momento lo scoglio principale è stato superato - spiega Sagliocco - ora vedremo nei prossimi giorni come comportarci». Anche Apicella dice la sua, circondato dai suoi fedelissimi: «Staremo a vedere».
 
Lunedì 11 Giugno 2018, 09:05 - Ultimo aggiornamento: 11-06-2018 09:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP