Scacco alla gang dei ladri:
16 colpi tra Napoli e Caserta

di Marilù Musto

I carabinieri, a Grazzanise, diretti dal comandante Luigi De Santis, hanno cercato di porre un freno a una scia di furti arrestando i presunti responsabili. Tammaro Cirillo, 35 anni, Virginia e Giulia Griego, di 40 e 45 anni sono accusati di tre furti in abitazione e altri tredici colpi in attività commerciali - raid compiuti in appena due mesi - le tre persone, tutte casertane, arrestate ieri mattina dai carabinieri su ordine del gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Uno degli indagati è finito in carcere, le altre ai domiciliari.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere e andate avanti tra gennaio e marzo di quest’anno, hanno permesso di accertare come i tre ladri avessero compiuto tra gennaio e febbraio almeno 16 colpi tra le province di Caserta e Napoli, svaligiando in tre circostanze abitazioni private, approfittando dell’assenza dei proprietari o del fatto che dormivano; nelle altre occasioni hanno invece colpito in negozi portando via di tutto, dalle piante ornamentali, alle bici, ai generi alimentari nei supermercati. Determinanti per l’identificazione dei tre ladri la denuncia delle vittime, la geolocalizzazione dei cellulari dei presunti responsabili, che ha permesso di stabilire che erano nel luogo dei furti quando sono avvenuti, e l’intercettazione delle telefonate fatte dagli indagati, da cui è emersa la prova della partecipazione ai raid.
Domenica 10 Giugno 2018, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 9 Giugno, 20:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP