Salta il tetto agli stipendi d'oro di Camera e Senato

di Marco Conti

3
  • 245
La stagione della rottamazione e della sobrietà è finita con il 4 dicembre dello scorso anno. Pochi mesi ancora e sono saltati tutti i tetti a 240 mila euro. Tanto potevano al massimo guadagnare dipendenti pubblici e cariche istituzionali. Anche se si è poi scoperto che il presidente del Senato Pietro Grasso, si era esentato, sino a domani e, per quattro anni, il limite massimo ha riguardato tutti gli incarichi pubblici. Tra ventiquattr’ore, ovvero con il 1 gennaio, sarà tana libera tutti alla Camera, come al Senato. E così persino al Cnel si festeggia e presto sarà lo stesso anche in molte altre società pubbliche o partecipate. Rai compresa.

In Sicilia, regione che di speciale ha sicuramente gli sprechi, il primo atto dell’appena rinnovato consiglio regionale è stato proprio l’annullamento del tetto, salvo poi dover fare repentina marcia indietro per la sollevazione popolare. Ma la legislatura è lunga e c’è da attendersi che non mancheranno altri tentativi.

Da mesi, se non da anni, si parla dei vitalizi dei parlamentari che, demagogia a parte, non esistono più da tempo. Ovviamente pesa sui costi previdenziali di Camere e Senato il passato, ma da un paio di legislatura il vitalizio è stato abolito. Però fa audience parlarne invece di approfondire quell’arcipelago di denaro pubblico che funzionari e dirigenti del Parlamento e dei ministeri  continuano a spartirsi con cifre annuali da capogiro. Spesso molto più alte e meno incerte di quelle che percepiscono ministri e onorevoli. 

 
Sabato 30 Dicembre 2017, 15:09 - Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio, 20:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-12-31 09:07:09
Se solo si pensa alla Presidenza del consiglio dei ministri, ai ministeri, agli enti ad essi collegati, alla Corte costituzionale e tribunali vari, alle 20 regioni, ai comuni, alle ASL, agli ospedali e tanti altri enti dove ci sono migliaia di dirigenti che tra stipendi e premi obiettivi si alzano "MIGLIAIA" di euro, con la complicità dei politici, fatevi un pò i conti e.........
2017-12-31 07:34:14
Come linea editoriale Il Mattino ha fortemente sostenuto questa maggioranza, ora ci si rende conto di queste cose? E dei vitalizi in Regione Campania che ci racconta il maggior quotidiano del Sud?
2017-12-30 19:10:47
Fa audience parlare dei vitalizi? A chi si rivolge? Sono i Media che ne parlano o non ne parlano; e sono i Media che poi criticano....e parlano d'altro. Come in questo articolo. Direi che: Voi ve la cantate e Voi ve la suonate!

QUICKMAP