Business spiagge prorogate di 15 anni le licenze demaniali

di Antonino Pane

5
  • 188
La Lotteria di Capodanno ha già dei vincitori, i balneari. Senza aspettare l'estrazione si sono trovati 15 anni di proroga delle loro concessioni. Lo hanno annunciato con una nota congiunta i capigruppo della Lega di Camera e Senato: le concessioni balneari escono dalla Bolkestein grazie all'impegno della Lega. Diamo così una risposta importante che offre un po' di certezza alla categoria. Dopo mesi e mesi di preoccupazioni, dunque, i gestori degli stabilimenti balneari possono guardare al futuro con maggiore serenità. «Era una mia priorità su cui ho messo la faccia e mi sono battuto - dice il ministro delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio -. Oggi posso finalmente dire che per il mondo balneare siamo riusciti a muovere qualcosa ed a portare a casa la prima vittoria perché per i prossimi 15 anni il comparto è escluso dalla direttiva Bolkestein».

IL VOTO
Ora si aspetta solo la ratifica del Senato perché anche questa disposizione è tra quelle inserite nella manovra economica. «La partita però non si chiude qui - ha aggiunto Centinaio - adesso il mio impegno è quello di proseguire il tavolo tecnico con le associazioni di categoria per prevedere l'uscita totale dalla Bolkestein». Il ministro ne fa una questione «di dignità e di difesa del nostro Paese». Insomma il governo apre già un altro fronte con la Commissione europea. La questione Bolkestein viene anche letta come un nuovo lasciapassare che la Lega chiede sulla strada del prossimo rinnovo del Parlamento europeo. Va detto, infatti, che beneficeranno del rinnovo aziende balneari poco redditizie e quelle che hanno fatto investimenti sugli spazi ottenuti in concessione. Ma va detto con assoluta chiarezza che beneficeranno del provvedimento anche aziende che hanno già trasformato in oro ogni granello di sabbia su cui insiste il loro stabilimento balneare.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 18 Dicembre 2018, 10:36 - Ultimo aggiornamento: 18-12-2018 13:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-12-26 18:45:18
Ma che governo abbiamo? Si è calato le brache di fronte a questo potentato, altro che Casamonica!
2018-12-18 16:02:54
Lobby potentissima quella dei Balneari, nemmeno M5S riesce minimamente a ripristinare un minimo di legalità nel settore ! INCREDIBILE.
2018-12-18 12:33:05
Questa delle concessioni a stabilimenti balneari dell' uso delle spiagge e' una delle misure piu' odiose presenti in Italia. La spiaggia deve essere un bene comune a disposizione di tutta la popolazione non solo di quella che puo' pagare due settimane di ombrellone, sdraio, lettino. I Comuni dove sono situate le spiagge devono essere responsabili della presenzadi bidoni per la spazzatura, la pulizia a fine giornata, la presenza di toilette. Si tratta di rivendicazioni non campate in aria: basta uscire dall' Italia e vedere che per tutti e' una cosa normale.
2018-12-18 12:30:42
Bella legge per gli amici, dell´ombrellone e sedie d´oro se poi uno chiedi il lettino paga in diamanti.ehhhh? diamanti lega come era quella storia dei diamanti? ahgiá sempre lo stesso clan del nord.
2018-12-18 11:34:19
Con tale proroga la Lega vuole assicurarsi ben 15 anni di governo... M5S si vaporizzano per tali scelleratezze e ben gli stà! ...Si sostiene che hanno fatto investimenti per abbellire i lidi ma si tace sugli abusi edilizi commessi e le cementificazioni diffusissime. Questa è la nuova Bella Italia!

QUICKMAP