Comdata, gumata grigia al tavolo del ministero: licenziamenti congelati

di Nello Mazzone

Fumata grigia al tavolo del ministero dello Sviluppo economico per la vertenza Comdata: la multinazionale, che gestisce i call-center del settore Tlc, ha deciso ieri di sospendere la procedura per il licenziamento dei 64 lavoratori della sede di Pozzuoli e dei 160 della sede di Padova e ha chiesto di attivare gli ammortizzatori sociali per 6 mesi in attesa di capire se arriveranno nuove commesse aziendali, ma per i sindacati «mancano sicure garanzie occupazionali e impegni concreti per salvare i lavoratori». Tutto rimandato, dunque, alla prossima riunione in programma al Mise il 30 luglio. Per quella data il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, conta di portare a casa il risultato di «evitare i licenziamenti previsti nelle sedi di Padova e Pozzuoli, trovando soluzioni per i lavoratori delle due sedi», come anticipato in Aula alla vigilia dell'incontro di ieri al quale hanno partecipato i rappresentanti dei due ministeri coinvolti, la Comdata e le varie sigle sindacali tra cui Fistel-Cisl, Uilcom-Uil e la Slc-Cgil.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 20 Luglio 2018, 09:59 - Ultimo aggiornamento: 20-07-2018 10:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP