Datagate, Zuckerberg al Parlamento europeo: «Via i bulli da Facebook»

ARTICOLI CORRELATI
Mark Zuckerberg, ad di Facebook, torna sul caso Datagate, questa volta al Parlamento europeo, dove è in corso una riunione con il presidente Antonio Tajani e alcuni eurodeputati. «È chiaro che non abbiamo fatto abbastanza per evitare che i nostri strumenti non creassero danni. Ci scusiamo per gli errori commessi, ci vorrà del tempo ma sono impegnato per impedire che si ripeta», ha ribadito sul caso Datagate. «Nel 2016 eravamo troppo lenti per identificare le interferenze russe nelle elezioni Usa, ma ora siamo più preparati per far fronte ad attacchi con Fake news - ha aggiunto - Stiamo collaborando con i governi per migliorare la sicurezza dell'informazione».

Zuckerberg si è poi soffermato sul bullismo online, il qualwe, insieme a «hate speech ed il terrorismo non deve avere alcun spazio su Facebook, certo dobbiamo migliorare la nostra strategia - ha spiegato - Sul terrorismo, i nostri sistemi possono segnalarci il 99% di tali contenuti, ad esempio di Isis ed al Qaeda, per poi rimuoverli», ha aggiunto precisando che si stanno creando degli strumenti di intelligenza artificiale per monitorare il web.


«La democrazia non deve e non può essere trasformata in un'operazione di marketing, in cui chi si impossessa dei nostri dati acquisisce un vantaggio politico - ha ribadito il presidente dell'Europarlamento Tajani - Vi è il rischio che alcuni partiti o, persino potenze straniere, utilizzino indebitamente questi dati per alterare i risultati elettorali nel loro interesse».

Alla riunione prendono parte anche il presidente e il relatore della Commissione parlamentare sulle Libertà civili, la giustizia e gli affari interni. Per la prima volta, la Conferenza dei presidenti viene trasmetta in diretta e accessibile anche in streaming.

 


LEGGI ANCHE: ​Facebook apre una nuova mega sede a San Francisco

 
Martedì 22 Maggio 2018, 18:31 - Ultimo aggiornamento: 24-05-2018 15:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-05-23 12:46:36
Facebook è "in via principale" il luogo del bullismo, di minacce e false notizie. Nessuna sicurezza informativa é pertanto possibile. E' come eliminare la carne ed il pane dalle paninoteche; come togliere i tassi di interessi (spesso usurari) dalle sitituzioni finanziarie. Eccetera

QUICKMAP