Muore di cancro a 37 anni, PayPal le invia una lettera: «La sua morte viola le regole»

Muore di cancro a 37 anni, Paypal le invia una lettera: «La sua morte viola le regole»
di Simone Pierini

Una lettera che suona come un'amara beffa. Una donna è morta a soli 37 anni a causa di un cancro al seno. Il suo fidanzato ha affrontato con lei la malattia fino al dramma della scomparsa. Ma il suo dolore si è infranto contro la burocrazia di PayPal che, in seguito alla notifica ricevuta del decesso, ha inviato una lettera con scritto: «Il suo decesso viola il regolamento». 



Lindsay Durdle, di Buckleberry in Inghilterra, doveva infatti estinguere un debito di circa 4mila euro con la società. Il fidanzato Howard aveva già inviato a PayPal e a tutte le altre utenze il certificato di morte della donna per chiudere tutti i contratti. Tuttavia ha ricevuto questa lettera in cui si diceva che la violazione non era in grado di essere portata a rimedio. 



Il marito, sconvolto, ha provveduto immediatamente a contattare la società che, imbarazzata, si è subito scusata e si è messa in morto per risolvere il problema e chiudere debito. Un portavoce di PayPal ha dichiarato: «Ci scusiamo con il signor Durdle per lo stress che questa lettera ha causato e ci stiamo occupando in modo urgente di questa evenienza. Siamo in pieno contatto con il vedovo per supportarlo». Inoltre la società ha attivato un'indagine interna per capire come possa esser avvenuto un fatto del genere. 
 
 

L'uomo però non ha accettato le scuse di PayPal ed è pronto a intraprendere un'azione legale: «Ho intenzione di muovermi per assicurarmi che PayPal o qualsiasi altra organizzazione che ripetesse un atto così insensibile riconosca il danno che può causare».
Mercoledì 11 Luglio 2018, 19:34 - Ultimo aggiornamento: 13-07-2018 18:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-07-12 07:53:18
Non si capisce niente in questo articolo.

QUICKMAP