È online Visit Procida,
il portale per scoprire l'isola

di Rossella Grasso

  • 139
«Isola di Arturo» per Elsa Morante, set del film «Il postino» e luogo di ispirazione per tanti scrittori, Procida rivaluta la sua vocazione turistica grazie al web. È online il portale Visit Procida che racchiude tutta l'offerta dell'isola a partire dai traghetti fino a ristoranti e stanze in affitto. Ma la vera particolarità è che il portale mette insieme tutte le perle che l'isola offre attraverso tour non convenzionali che permettono di godersi l'isola in modo insolito. Su Visit Procida si possono prenotare passeggiate a tema a piedi o in kayak, battute di pesca secondo la tradizione, corsi di cucina nelle case delle signore procidane più esperte e anche momenti di riflessione in riva al mare. 

«Vero punto di forza della piattaforma - spiega Nico Muro, 36 anni, giovane ideatore del Portale - è che permette agli operatori del settore di vendere in maniera incrociata i propri servizi e al turista di acquistare in modo semplice e veloce un’esperienza di viaggio completa sull’isola che sui canali di ricerca tradizionali non troverebbe. In sostanza, per esempio, un’agenzia che fa visite guidate può vendere i propri servizi ad utenti che stanno prenotando una camera d’albergo e viceversa. Questo consente di fare rete sul territorio tra operatori turistici e di offrire al vivitatore un prodotto integrato che gli consentirà di vivere l’isola a 360°, ottimizzando i tempi nelle ricerche online». 
 

Nico è il classico esempio di cervello in fuga che poi ha deciso di investire le sue competenze nella propria terra d'origine. È nato a Procida e poi si è formato prima in digital marketing a Roma, poi a Londra e infine nelle Repubbliche Baltiche. «In giro per l'Europa ho conosciuto tantissimi startupper che adesso hanno avviato aziende di successo - racconta Nico - e grazie agli stimoli ricevuti ho deciso di investire sul turismo della mia isola. Al di là del mio legame con Procida penso che stiamo vivendo un cambio generazionale e che le nuove tecnologie siano indispensabili per lo sviluppo del turismo».

Già nel 2010 Nico aveva comprato il dominio Visit Procida. Poi nel 2014 si è accorto che da quella sua prima iniziativa non erano scaturite altre attività di promozione attraverso il web. «Eppure continuavano ad arrivare tantissime richieste da parte di turisti curiosi di scoprire Procida», dice. Per questo motivo ha deciso di implementare la sua piattaforma proponendo qualcosa di diverso. Oggi è un punto di riferimento per chi cerca informazioni turistiche sui luoghi di interesse, le attività e gli eventi dell’isola. A distanza di tre anni dal lancio, è uno strumento sempre più completo che conta già circa mille visitatori unici al giorno e circa seimila followers sui social network interessati a quella che è la più piccola delle tre isole del Golfo di Napoli.

Sul portale, infatti, sono presenti le principali attrazioni turistiche di Procida – chiese, piazze, spiagge, centri storici, negozi – e i migliori ristoranti, bar, gelaterie, solarium e strutture ricettive che potranno essere prenotate direttamente su Visit Procida. Oltre a questo è possibile scoprire gli eventi in programma e prenotare biglietti per traghetti o servizi di transfer da e per l’aeroporto o la stazione di Napoli e acquistare una serie di attività come tour in barca, escursioni in kayak o SUP, noleggio bici, visite guidate all'isolotto di Vivara o all'ex Carcere di Procida, il Palazzo D'Avalos, per scoprire tante bellezze racchiuse in questo piccolo fazzoletto di terra. In primavera sarà lanciata anche l'App. Il sito Visitprocida.com, assolutamente mobile friendly e strutturato in maniera semplice e intuitiva, offre informazioni aggiornate e in tempo reale in italiano e in inglese.
Lunedì 8 Gennaio 2018, 13:25 - Ultimo aggiornamento: 08-01-2018 14:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA