De Magistris e Franzese a Casamicciola, riaprono due scuole chiuse dopo il terremoto

L'ingresso del nuovo plesso scolastico alle Zagare
di Massimo Zivelli

Come sempre accade dopo catastrofi naturali, si riparte dalla scuola e anche se oramai si avvicina la fine dell’anno scolastico, a Casamicciola lentamente si torna alla normalità. A molti mesi di distanza dal sisma che ha colpito il comune isolano il 21 agosto scorso, riaprono infatti ufficialmente due scuole. Domani giovedì 17 maggio, sarà la dirigente del Provveditorato Luisa Franzese a dare il benvenuto assieme alla dirigente Marinella Allocca, ai giovanissimi alunni delle nove classi dell'Istituto Ibsen di Casamicciola – sloggiati dal plesso Manzoni, irreversibilmente danneggiato dal terremoto – nelle nuove aule predisposte presso la struttura dell’ex albergo Le Zagare, in località Salita San Pasquale. Un evento decisamente significativo, che tornerà utile anche a porre la parola fine ai doppi turni fin qui in atto presso il De Gasperi di Perrone. A seguire, nella mattinata di venerdì invece, sempre a Casamicciola Terme ci sarà l’inaugurazione – dopo i lavori di messa in sicurezza di effettuati in questi ultimi mesi - dell’Istituto Mattei, che con l’ultimazione dei lavori al terzo ed al quarto piano riapre nella sua interezza i battenti dopo i danni riportati sempre a seguito del terremoto. Un appuntamento istituzionale, quello in programma presso l’istituto, al quale sarà presente anche il sindaco metropolitano Luigi De Magistris. Con lui interverranno il delegato all’Edilizia Scolastica della Città Metropolitana Domenico Marrazzo, il sindaco di Casamicciola Giovan Battista Castagna ed il vescovo d’Ischia Pietro Lagnese. La cerimonia avrà inizio alle 9.30.
 
Mercoledì 16 Maggio 2018, 19:26 - Ultimo aggiornamento: 16-05-2018 19:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP