Diabete, con l'ok della Regione
rimborsabile innovativo kit per glicemia

  • 307
Una buona notizia per le persone con diabete in Campania: dopo la recente delibera della Regione, sarà a breve disponibile gratuitamente nelle farmacie territoriali e/o ospedaliere l’innovativo sistema di lettura della glicemia FreeStyle Libre di Abbott per i pazienti affetti da diabete Tipo 1 e i pazienti con diabete che eseguono almeno quattro controlli della glicemia al giorno. Il sistema di monitoraggio Flash è in grado di fornire un quadro completo del profilo glicemico senza la necessità di pungere il dito. Anche in Campania quindi, tra le prime regioni italiane ad avvalersi dell’innovativo sistema di monitoraggio, niente più punture alle dita per misurare la glicemia. “


In Campania sono circa 400 mila le persone con diabete, con una prevalenza leggermente superiore alla media nazionale. Una sfida difficile perché la malattia è estremamente diffusa e la sua prevalenza è in costante aumento. - Spiega Salvatore Turco, Direttore del Servizio di Diabetologia CAD Fernicola Marano di Napoli – Nel diabete, come in nessun’altra malattia, l’esito dipende dall'educazione e formazione del paziente e da quanto il paziente partecipa scrupolosamente al monitoraggio e alla cura. L’ausilio di sistemi per la misurazione della glicemia meno invasivi e più pratici, come FreeStyle Libre, sono un aiuto concreto per gestire meglio il diabete sia per il paziente che per il medico”. Per una persona che ha il diabete e ogni giorno deve fare iniezioni di insulina e misurare la glicemia la vita può essere complicata. Molte volte, conoscere l’esperienza di chi “ci è già passato” diventa la cura più efficace per risollevarsi ed iniziare a “crederci”.


È il caso di Teresa Desio, da sempre in cura con il prof. Turco. “Da un giorno all'altro mi sono trovata a convivere con questa malattia. – racconta Teresa Desio, diabetica da quarant’anni - Mi hanno diagnosticato il diabete di tipo 1 a giugno del 1970. Ero solo una bambina e in pratica ho reagito con noncuranza, non mi rendevo conto… ma ricordo che per i miei genitori è stato un giorno che non potranno mai dimenticare. Le persone con diabete, si sa, devono fare iniezioni di insulina e controllare regolarmente la glicemia, mi dovevo pungere fino a 7, 8 volte al giorno e le mie dita stavano diventando insensibili”.



Teresa ha avuto la fortuna di incontrare Turco che ha subito preso a cuore il suo caso: “Con il diabete si può vivere bene, basta conoscerlo e imparare a gestirlo. L’introduzione di questo innovativo sistema di monitoraggio Flash della glicemia per un’ampia fascia di persone con diabete rappresenta un’ulteriore conferma dell’attenzione che la Regione dimostra nei confronti della malattia diabetica. FreeStyle Libre ha aperto un mondo nuovo per le persone con diabete in quanto è una tecnologia che cambia la vita”.


Con FreeStyle Libre, Il sistema di monitoraggio Flash del glucosio di Abbott (www.freestylelibre.it), la lettura del livello di glucosio viene effettuata grazie un piccolo sensore circolare che si applica sulla parte posteriore del braccio e che misura il glucosio nei fluidi interstiziali. Il sensore elimina la necessità delle periodiche punture sul dito, è sufficiente far passare sul sensore un apposito lettore o anche il proprio smartphone per ricavare in meno di un secondo un valore di glucosio in modo indolore. “Secondo me, è importante affrontare il diabete con uno spirito positivo, imparare a conoscerlo e controllarlo per riuscire ad avere uno stile di vita migliore. – aggiunge la Sig.ra Teresa - Grazie a FreeStyle Libre non ho più paura che la glicemia scenda, anche di notte, posso controllarmi tutte le volte che voglio senza pungermi il dito e inoltre riesco a gestire meglio questa malattia. Spero che sia presto possibile averlo gratuitamente in farmacia per dare questa possibilità a tutti coloro che come me non vogliono farsi fermare dal diabete”.



L’innovativo apparecchio, inoltre consente la misurazione anche attraverso il proprio smartphone e con l’utilizzo di un’applicazione i dati possono essere inviati anche a terze persone. Un utilizzo innovativo se si pensa alla possibilità, ad esempio, che un bambino possa fare l’autocontrollo e contestualmente inviare i dati ai propri genitori oppure una badante possa farlo per una persona anziana ed automaticamente trasmettre il risultato ai parenti della persona accudita.
Venerdì 19 Maggio 2017, 18:12 - Ultimo aggiornamento: 19-05-2017 18:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP