Napoli capitale dell'Islam, festa del sacrificio in piazza Garibaldi: «Dov'era la vigilanza?»

ARTICOLI CORRELATI
di Oscar De Simone

27
  • 35376
Centinaia di rappresentanti della religione islamica questa mattina si sono dati appuntamento in piazza Garibaldi a Napoli. Motivo dell’incontro è l’Eid Al Adha, meglio conosciuta come “festività del sacrificio”. In questa occasione in diversi paesi del mondo, in segno di sottomissione e obbedienza, vengono sacrificati capretti e altri animali domestici. Fortunatamente tutto questo non si è verificato questa mattina, come ha assicurato il responsabile dell’immigrazione Cgil Campania Jamal Quaddorah, ma le lamentele dei residenti sono state comunque forti nonostante la presenza di vigili e poliziotti.
 
 

«Ci sentiamo invasi - spiegano i residenti - Chiediamo che cose del genere non si ripetano più in queste condizioni. È necessario un controllo capillare su chi intende riunirsi in questo modo al centro di una delle piazze più frequentate della città».
 
Martedì 21 Agosto 2018, 11:40 - Ultimo aggiornamento: 21-08-2018 20:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 27 commenti presenti
2018-08-22 19:54:49
ragioniamo: se abbiamo ( qui parlo al plurale perchè noi, solamente noi, a mezzo del nostro voto dato a quei partiti amanti dell'invasione) concesso l'ingresso ai musulmani , dobbiamo pur riconoscere che gli stessi hanno il diritto di professare il loro credo; se poi pensiamo che i nostri rappresentanti abbiano forzato con decisioni a noi sgradite , abbiamo il dovere di chiarire e di opporci a tanto. Se poi non siamo capaci di intervenire in qualche modo e riusciamo solo a mugugnare, allora sopportiamo per la nostra ignavia e taciamo , al limite ricordiamoci al momento delle elezioni e lì potremo scaricare la nostra rabbia e mandare a casa chi ci ha ingannati . Purtroppo oggi ci tocca assistere a tentativi di accordo ,ad inviti e dichiarazioni che non si accordano con la nostra volontà ed i nostri interessi.
2018-08-22 14:37:21
Piazza Garibaldi già era un w.c. ora è diventata una cloaca.
2018-08-22 13:49:32
Ma è Napoli o Al-Napolyah ?
2018-08-21 18:40:46
Napoli sta' prendendo una brutta piega....il peggio dei napoletani sta' stringendo alleanza con extracomunitari...e la situazione sta' diventando molto pericolosa esplosiva io credo che siamo al punto che non si può più rimediare...
2018-08-21 17:19:39
Chiedo all'articolista: "PERCHE', E' SUCCESSO QUALCOSA?" doveva per forza succedere qualcosa da dover rendere necessaria la vigilanza? La concessione della piazza è frutto di trattative preventive, tese proprio a scongiurare disordini. Se l'IMAM e gli altri capi avevano assicurato il regolare e pacifico svolgimento del rito, l'unico pericolo poteva essere costituito dai cretini nostrani. Questi titoli esasperano l'opinione pubblica cavalcando l'onda emozionale e viscerale di un popolo che spesso si dimostrato meno intelligente di quanto non lo sia.....

QUICKMAP