Amianto su Apecar con targa falsa e senza assicurazione: denunciati

di Nello Lauro

SAN GENNARO VESUVIANO - Trasportavano amianto su un’Apecar con targa falsa e senza assicurazione. In questo modo avrebbero dovuto smaltire il pericoloso rifiuto in maniera illecita ma sulla loro strada hanno incontrato i carabinieri. I militari della stazione di Schiava di Tufino, coordinati dal comandante Giuseppe Tranchese, hanno fermato il veicolo in via Ceccarelli a San Gennaro Vesuviano dove erano arrivati in seguito ad una segnalazione. Uno degli occupanti dell’Apeca, un 57enne di San Paolo Bel Sito, ha cercato di allontanarsi a piedi ma è stato poi bloccato e con l’autista, un 67enne di Marigliano, ha ammesso che aveva caricato l’amianto su richiesta di un privato per smaltirlo illegalmente in cambio di 50 euro. Nel cassone del veicolo c’erano lastre di eternit che sono state sequestrate insieme al mezzo (che aveva una targa falsa e girava senza polizza) mentre i due sono stati denunciati a piede libero per gestione illecita di rifiuti. Il materiale speciale che trasportavano sarà affidato all’Arpac per lo smaltimento.
Giovedì 12 Luglio 2018, 15:08 - Ultimo aggiornamento: 12-07-2018 15:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP