Lettere «Giamaica italiana»,
in carcere coltivatore di marijuana

di Dario Sautto

  • 30
Lettere. Nonostante fosse ai domiciliari, ha approfitta dei permessi per coltivare canapa indiana. È stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura oplontina guidata dal procuratore Sandro Pennasilico, il pregiudicato Salvatore Domenico Comentale, detto Minicuccio ‘o capellone, arrestato questa mattina dai finanzieri della compagnia di Castellammare di Stabia, agli ordini del capitano Salvatore Della Corte. 

In un terreno di sua proprietà a Lettere, sui monti Lattari, Comentale aveva allestito una piantagione e la successiva essiccazione di 30 chilogrammi di marijuana, droga finita sotto sequestro nel corso delle indagini lo scorso mese di ottobre. Le attività investigative hanno permesso ai finanzieri di risalire proprio a Comentale come coltivatore di cannabis indica, uno degli introiti principali per i clan di camorra e i gruppi criminali della zona che hanno trasformato i monti Lattari nella Giamaica italiana.
Martedì 13 Febbraio 2018, 12:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP