Napoli violenta, l'ucraino ucciso nella notte per fermare una rissa tra sconosciuti

di Nico Falco

0
  • 1610
Una coltellata gli ha reciso la giugulare, un’altra lo ha colpito al cuore, la terza alla mano, mentre cercava disperatamente di difendersi dalla furia del suo assalitore. È morto così, coinvolto suo malgrado in una lite tra sconosciuti, Iurii Busuiok, il muratore ucraino di 36 anni ucciso sabato sera davanti a un locale frequentato da immigrati dell’Est Europa. I carabinieri hanno ricostruito i momenti prima della folle aggressione: il ragazzo era intervenuto per fare da paciere, in soccorso di una ragazza che gli aveva chiesto aiuto per tenere lontana da lei e dal fidanzato quell’uomo che, poi, lo ha ammazzato. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 2 Dicembre 2018, 23:00 - Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre, 15:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP