Napoli violenta, arrestato l'assassino del muratore ucciso per fermare una rissa

di Nico Falco

2
  • 101
È stato sottoposto a fermo di pm l’uomo accusato di avere ucciso Iurii Busuiok il primo dicembre davanti a un locale di via Mario Pagano nel corso di una lite. Si tratta di un polacco di 31 anni, in Italia senza fissa dimora, che saltuariamente lavora come operaio edile.

L’uomo è stato bloccato nei Quartieri Spagnoli ed è stato accompagnato in Questura; dopo l’interrogatorio dei magistrati Giuliano Caputo e Roberta Simeone, è scattato per lui il fermo di pm ed è stato rinchiuso nel carcere di Poggioreale. Avrebbe ammesso le sue responsabilità, affermando però di avere agito sotto l’effetto di alcol e di essersi reso conto solo successivamente di avere ferito mortalmente il ragazzo.
Giovedì 6 Dicembre 2018, 13:45 - Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre, 06:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-12-06 17:02:39
Povero giovane, chissà se aveva una famiglia e se avranno bisogno di un sostegno economico .
2018-12-06 13:51:29
Era ubriaco e quindi? Dategli una pena maggiore e non una scusa per sconti pena.

QUICKMAP