Santorini-Napoli, stop al volo in fase
di decollo: notte in albergo per 120

di Fabio Jouakim

  • 136
Il volo che mentre sta per iniziare il decollo si ferma sulla pista e torna indietro, i passeggeri che vengono fatti scendere dall'aereo ma con i bagagli che restano a bordo. E una vacanza, nell'ultimo spicchio d'estate rimasto, che si chiude con un finale amaro. Una disavventura che ha preso i contorni dell'odissea per i circa 120 passeggeri del volo Santorini-Napoli, della compagnia Volotea, la cui partenza dalla Grecia era prevista per le 17 di oggi. Quattro ore di attesa in aeroporto, dopo lo stop al decollo, poi la comunicazione della compagnia: il volo dovrebbe partire domani mattina alle 11, con diciotto ore di ritardo rispetto all'orario previsto. Volotea si occuperà di fornire albergo e pasti ai passeggeri rimasti a terra. 

Per quattro ore, però, i passeggeri del volo per Napoli sono rimasti accampati in aeroporto aspettando notizie sul da farsi, prima che la cancellazione diventasse ufficiale. «La cosa più grave - dice Antonio, uno dei passeggeri - è che finora nessuno della compagnia è venuto a dirci qualcosa. A qualcuno è arrivato un sms, che parlava di rimborso o spostamento su un altro volo. Ma a quest'ora non ci sono altri voli della stessa compagnia in partenza, anche volendo fare una qualunque triangolazione». Poi la comunicazione che il volo era slittato a domani mattina e che i passeggeri avrebbero trascorso la notte in albergo. «Peccato - conclude Antonio - che i nostri bagagli siano ancora sull'aereo fermato. Speriamo di riuscire a recuperarli». Anche un altro volo della stessa compagnia, in partenza da Santorini, è stato rinviato, quello diretto a Venezia: doveva partire alle 22,25, partirà poco dopo le 5 del mattino. 
Sabato 22 Settembre 2018, 21:14 - Ultimo aggiornamento: 22-09-2018 21:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP