Al Vesuvian Institute un'aula dedicata al notaio Spagnuolo, patron del Ras

di Titti Esposito

Un incontro in sua memoria. Ed un'aula a lui dedicata. L'altro pomeriggio la cerimonia al Vesuvian Institute di Castellammare.

Il nome del notaio Ferdinando Spagnuolo «mecenate e divulgatore del mondo dell'archeologia dell'antica Stabia e strenuo promotore dello sviluppo della città», come lo definisce chi l'ha conosciuto, impresso per sempre nella sede del Ras (restoring ancient stabiae, onlus cosituita a Washington nel 2002 con l'impegno dell'Università del Maryland) nel centro antico.

Una targa per onorare il suo impegno per anni, per portare i reperti antichi della collina di Varano in giro per il mondo. Fra musei in America e Russia. 

«La famiglia del notaio - spiega Nicola di Lorenzo, consigliere delegato della fondazione Ras - non solo sta continuando le attività avviate con successo, ma a breve vorrebbe istituire una borsa di studio per gli studenti. Il Vesuvian Institute è un luogo di formazione internazionale e uno spazio straordinario per la conoscenza del sito archeologico stabiese nel mondo». 


 
Martedì 9 Gennaio 2018, 11:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP