Lutto nel mondo della cultura: è morto a 88 anni lo storico Giuseppe Galasso

ARTICOLI CORRELATI
4
  • 4087
S'è spento all'età di 88 anni Giuseppe Galasso, il celebre storico, giornalista, politico e professore universitario, oggi docente di storia moderna all'università Suor Orsola Benincasa di Napoli. 

Ordinario di storia medievale e moderna all'Università Federico II dal 1966, è stato preside della facoltà di Lettere e filosofia dal 1972 al 1979. «Ho fatto lo sguattero, il facchino e l’aiutante dei militari francesi e americani... Ho iniziato a studiare nella Biblioteca Circolante di via Latilla, quando abitavo a Montesanto. Qui iniziai a formare una biblioteca tutta mia, con trecento volumi che custodivo in una cassapanca. Questa però fu attaccata da animalacci e quei volumi andarono quasi del tutto perduti...», così si raccontava in un’intervista all'allievo Aurelio Musi pubblicata nella «Nuova rivista storica» all'alba dell'88esimo compleanno. 
 
 

Personalità di spicco del Novecento, già editorialista de Il Mattino, il Corriere della Sera, La Stampa e L'Espresso, Galasso è stato presidente della Società napoletana di storia patria dal 1980, presidente della Biennale di Venezia dal dicembre 1978 al marzo 1983 e presidente della Società Europea di Cultura dal 1982 al 1988. Dal 1977 era socio dell'Accademia dei Lincei.
 
Più volte consigliere comunale a Napoli sotto l'egida del Partito Repubblicano Italiano, nel 1975 fu incaricato sindaco ma rinunciò all'incarico perché impossibilitato a costituire una giunta. Fu deputato in tre legislature, dal 1983 al 1994, e dal 1983 al 1987 fu sottosegretario al ministero dei Beni culturali e ambientali nel primo e secondo governo Craxi. Dal 1988 al 1991, prima con De Mita e poi con Andreotti premier, fu sottosegretario al ministero per l'Intervento Straordinario nel Mezzogiorno. 
Lunedì 12 Febbraio 2018, 11:12 - Ultimo aggiornamento: 12-02-2018 20:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-02-12 18:00:30
non è un grande italiano!!! E' UN GRANDE MERIDIONALE che se ne va!!!!!!!!!
2018-02-12 17:59:24
l'ho incontrato di persona nel lontano 1978 presso la sede del PRI in galleria quando da giovane inoccupato girovagavo in cerca di una raccomandazione politica per trovare un posto di lavoro in base alle mie competenze in alcuni settori come si usava purtroppo a quell'epoca mi domandò se appartenevo alla sua area politica a mia risposta negativa mi fece un sorriso e disse vedremo se posso fare qualcosa per te...non ebbi nessuna risposta in seguito ma il PROF.GALASSO durante quel incontro comunque mi fece una ottima impressione...RIP...
2018-02-12 14:50:18
Onore al professore Galasso. Tra gli altri suoi meriti, forse dimenticati dai più in questo mondo in cui si è pronti ad osannare l'effimero, la bellissima legge associata al suo nome, molto spesso bistrattata, disonorata da distruttori delle nostre coste e dei nostri splendidi paesaggi. Una figura di studioso ed una personalità come ne rimangono pochi e ne nascono , purtroppo, ancor meno.
2018-02-12 14:39:04
Un altro grande italiano se ne va. Repubblicano, democratico, appassionato storico, lucido analista della nostra epoca in virtù di una profonda conoscenza della storia italiana e meridionale. Erede di Croce, non lascia eredi.

QUICKMAP