Anm, de Magistris chiama gli autisti: «Dimostrate responsabilità e amore per Napoli»

ARTICOLI CORRELATI
«Oggi è la giornata dell'attesa. Tutta la città chiede senso di responsabilità e anche un po' di amore per Napoli». Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in riferimento al tema del prolungamento degli orari di metro e funicolari per la notte di Capodanno, oggetto di un tavolo in prefettura ancora in corso. E intanto alle ore 12 è scaduto il termine entro il quale i lavoratori Anm dovevano far sapere all'azienda se sono disponibili a effettuare lo straordinario il 31 dicembre. «Vediamo - ha detto de Magistris, a margine della presentazione dell'evento di Capodanno - se i sindacati si impegnano. Io più di quello che ho fatto non posso. Noi - ha aggiunto - cercheremo di garantire il possibile affinché il maggior numero di persone si possa recare in piazza Plebiscito e sul lungomare». L'amministrazione starebbe lavorando «a opzioni alternative fino all'ultimo minuto»

Prima della riunione, sul caso era intervenuto anche Giovanni Sgambati, segretario generale Uil Campania e Napoli: «Andiamo all'incontro in prefettura con la nostra categoria dei trasporti su Anm per il massimo rispetto della sede istituzionale, a differenza del Comune di Napoli per ben tre volte ha disatteso impegni dei tre accordi del 2017. Ci sentiamo dire dal sindaco cose già decise dopo che per settimane il sindaco stesso non sentiva il dovere di parlare con chi in questi mesi si era assunto la responsabilità di ricercare una strada condivisa. Ecco perché - spiega - con altre organizzazioni sindacali sindacali abbiamo deciso di non andare a sentire il sindaco De Magistris lo scorso 27 dicembre in prefettura». Sgambati evidenzia: «Oggi la posizione della Uil è molto chiara e semplice. Corse supplementari per bus e metro per il 31 notte e volontarietà dei lavoratori per straordinari. La Uil si adopererà con tutti gli iscritti per favorire il buon esito con il limite della disponibilità e del buon senso. Se si vuole un accordo vincolante la Uil trasporti è favorevole. Il management di Anm è inaffidabile al pari del Comune: se la Prefettura si fa da garante siamo certi che i lavoratori accoglieranno positivamente l'accordo coniugando interesse dei cittadini alla mobilità a quello dei lavoratori».
Venerdì 29 Dicembre 2017, 13:26 - Ultimo aggiornamento: 29-12-2017 13:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-01-03 17:55:37
Azzz...lo chiede proprio a chi rappresenta una categoria che in 194 si sono dichiarati inabili falsamente alla guida. Ecco una parte di napoletani che uccide Napoli (ma anche il futuro dei propri figli, però di questo non ne sono consapevoli, non ne hanno capacità culturale).
2017-12-29 22:50:04
Ecco chi a rovinato l",Italia o sindacato massa di parassiti sullbe spalle dei lavoratori ingannati e illusi di essere tutelati.
2017-12-29 14:55:56
chiudere la societá metterla al bando, per offerte dai privati senza finanziamenti pubblici, e poi vediamo se gli sfaticati si fanno dichiarare non idonei al lavoro. E durante le feste chiamare l´esercito come fece la Thatcher, e fú la fine del parassatismo sindacale in Inghilterra. Ma ci vogliono gli attributi da vero uomo , e in giro per napoli non se ne vedono, peccato!.

QUICKMAP