«Capri e Ischia isole disagiate»: no alla ritirata della giustizia

di Massimo Zivelli

Evitare la chiusura dei tribunali di Ischia, Elba e Lipari e riaprire al più presto quelli di Capri e La Maddalena. È stata un'assemblea generale unitaria di tutti gli avvocati e magistrati che operano sulle isole minori quella che si è svolta ieri a Ischia e che si è conclusa con l'annuncio di un incontro che si svolgerà a breve nella sede del ministero della Giustizia per aprire con il nuovo governo la trattative sulle misure urgenti da mettere in campo per evitare che chiudano i battenti i tribunali delle isole minori, che anzi «vanno potenziati» e in alcuni casi «restituiti alla piena funzionalità». Nella mattinata di ieri l'atteso incontro (organizzato fra gli altri dall'Ancim e dagli Ordini degli avvocati e penalisti) si è svolto sulle terrazze a mare dello Strand Delfini, alla baia di Cartaromana. Assenti per altri impegni di carattere istituzionale Matteo Salvini e Pina Castiello, a rappresentare le posizioni della Lega in ambito governativo a Ischia è arrivato Gianluca Cantalamessa, componente della Commissione Giustizia della Camera.

Presenti anche l'europarlamentare Pd Giosi Ferrandino, componente della Commissione Turismo e Trasporti a Bruxelles, e poi ancora i sindaci dei sei comuni dell'isola d'Ischia, il sindaco di Capri, Giovanni De Martino , il sindaco de La Maddalena, Luca Carlo Montella, i vice sindaci di Lipari, Portoferraio e Procida, Marini, Orto e Lubrano, la consigliera regionale di Forza Italia Maria Grazia Di Scala. E a seguire, i vertici della magistratura, con Ettore Ferrara, presidente del Tribunale di Napoli, Massimo Antonio Orlando, presidente del Tribunale di Livorno, il giudice coordinatore della sezione distaccata di Ischia, Eugenio Polcari, il giudice del settore penale della sezione distaccata di Ischia, Alberto Capuano, la segretaria generale dell'Ancim, Giannina Usai, il presidente dell'Ordine degli avvocati di Napoli, Maurizio Bianco, il vice coordinatore dell'OCF, Armando Rossi, il Consigliere del Consiglio nazionale forense, Francesco Caia, l'ex presidente dell'Assoforense di Ischia Gianpaolo Buono ed il portavoce attuale, Francesco Cellammare, che ha formulato le conclusioni. Ha coordinato i lavori Antonio Piricelli, coordinatore per l'isola della Lega.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 1 Luglio 2018, 12:10 - Ultimo aggiornamento: 01-07-2018 12:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP