La Corte dei Conti accoglie a metà il ricorso del Comune di Napoli: «Ma serve un'integrazione sui debiti fuori bilancio»

ARTICOLI CORRELATI
di Luigi Roano

  • 70
Inviato a Roma

Le Sezioni riunite della Corte dei conti accolgono l’istanza cautelare proposta dal Comune di Napoli sulla delibera della sezione regionale della Corte della Campania. Per il Comune un sospiro di sollievo. Se ne riparlerà nell’udienza fissata per marzo.

Le Sezioni vogliono da palazzo San Giacomo un'integrazione di documenti inerenti i debiti fuori bilancio del 2016. Per il Comune non è stata una vittoria ma nemmeno una sconfitta, anzi. Per il Comune il bicchiere è mezzo pieno.

Il commento di Attilio Auricchio: «Hanno accolto la nostra istanza cautelare e viene sospesa l’efficacia della delibera della sezione regionale della Corte dei conti. Alla luce della documentazione prodotta dal Comune e illustrata dall’avvocato Antonio Andreottola, le Sezioni riunite hanno ordinato l'acquisizione di nuovi documenti da presentare entro 30 giorni per il dibattimento finale già fissato per il 7 marzo».
 
Mercoledì 10 Gennaio 2018, 13:45 - Ultimo aggiornamento: 11-01-2018 10:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP