Napoli, si infiamma la campagna elettorale: nelle urne il duello tra Siani e Carfagna

ARTICOLI CORRELATI
  • 112
Paolo Siani c'è e sarà candidato nel maggioritario nel suo quartiere, il Vomero, oltre a essere probabilmente capolista Pd nel proporzionale a Napoli. Il primario all'ospedale pediatrico Santobono e presidente della Fondazione Polis, a sostegno delle famiglie delle vittime innocenti di camorra (incarico da cui si è dimesso oggi), ha accettato la candidatura propostagli da Matteo Renzi. «Ho accettato l'invito di Matteo Renzi - ha spiegato Siani - a candidarmi come indipendente. Ho chiesto di potermi occupare di quello che so fare, sanità e infanzia. Dopo un anno, se sarò eletto, farò il primo resoconto. Se la mia presenza nel Palazzo della politica non sarà costruttiva e utile tornerò a fare il dottore in ospedale».

Con Siani il Pd cerca di piazzare un colpo nel maggioritario dove i sondaggi lo danno sfavorito in tutti i collegi: al Vomero, Siani andrà probabilmente a scontrarsi con Mara Carfagna, che dovrebbe essere la carta giocata da Forza Italia nel quartiere collinare, e Roberto Fico, del Movimento 5 Stelle che potrebbe scegliere il quartiere originario dei meetup napoletani. L'altro collegio in cui il Pd potrebbe giocarsi la vittoria a Napoli è quello di Barra-San Giovanni a Teduccio in cui i dem punterebbero su Antonio Marciano, consigliere regionale, ex delfino di Bassolino e ben radicato nella zona est di Napoli. Da Roma potrebbe presto arrivare anche il via libera per un'altra candidatura civica, quella di Riccardo Monti, ex presidente dell'Ice, che ha la sponda di Carlo Calenda.

Civici in vista anche per Forza Italia che si appresta a mettere in campo a Napoli Vincenzo Caputo, imprenditore ed ex vicepresidente nazionale dei Giovani di Confindustria e a Salerno Aurelio Tomasetti, rettore dell'ateneo. Il centrodestra è però impegnatissimo nella distribuzione dei collegi a livello locale. In Campania la Lega avrà molto meno spazio rispetto al Centro Nord, con Forza Italia che preme per aggiudicarsi la maggioranza dei 33 collegi uninominali lasciandone alcuni ai centristi di Fitto e Cesa e a Fratelli d'Italia. Due i candidati di Noi con Salvini pronti a scendere in campo: Gianluca Cantalamessa a Chiaia e Pina Castiello ad Afragola.

Intanto il M5S comincia battere il territorio anche in Campania: domani al Mav di Ercolano scende in campo Alessandro Di Battista che insieme ad alcuni parlamentari uscenti e ricandidati tra cui Luigi Gallo e Sergio Puglia e a Valeria Ciarambino, referente campano per le elezioni, presenta il, programma ambiente del Movimento. Sabato sarà invece toccherà invece a Salerno con Paola Taverna. In vista ci sono le parlamentarie che dovrebbero svolgersi nelle prossime due settimane.
Giovedì 11 Gennaio 2018, 18:51 - Ultimo aggiornamento: 12-01-2018 08:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP