Una collettiva di opere della Galleria Crag di Torino in mostra a Capri negli spazi nell'Epoché Art Club

di Mariano Della Corte

CAPRI - Primo fine settimana di Giugno con un ricco cartellone di eventi culturali e artistici sull’isola azzurra. Già di buon mattino alle 11.30, negli antichi ruderi romani della Villa Jovis a Tiberio si è tenuta la performance di danza curata dalla Fondazione Capri in collaborazione con la Fondazione Nazionale per la danza Aterballetto, per continuare con diversi cocktail ed esposizioni artistiche nelle gallerie e spazi espositivi del centro storico dell’isola. In particolare nell’Art Club Epochè di via le botteghe 56, sono approdate le opere della Chiono Reisova Art Gallery di Torino. La Crag Gallery ha presentato ieri sera una nutrita selezione di opere di artisti internazionali rappresentati dalla galleria, che saranno visitabili per tutto il mese di giugno. Il progetto di partnership tra i due spazi creativi di Capri e Torino,  vedrà una serie di incontri tematizzati nel corso di giugno, per presentare nel dettaglio il lavoro di alcuni degli artisti proposti per questo progetto, curati da Karin Reisova, direttrice della Galleria Crag.
 
 

Tanti gli habitué, amici e ospiti stranieri dell’isola, come Adalberto Cuomo General Manager del Grand Hotel Quisisana, l’architetto Giorgio Nocerino, Roberta Aghemo ed Alessandro Bianchi della Fondazione Capri, Valeria Fusaro, insieme a tanti altri ospiti che hanno apprezzato l’eclettico parterre di artisti in mostra. Dai pappagalli in pneumatici colorati dell’artista belga Serge Van de Put agli affascinanti paesaggi di Enrico Minguzzi e di Paul De Flers alle colte miniature di Diego Zangirolami ed i provocanti ritratti di Silvia Argiolas e Giuliano Sale. Mirabili anche i lavori al femminile dedicati a Capri e Portofino di Ilaria Bochicchio ed il mondo floreale di Chen Li, oltre alle ironiche sculture di Mattia Novello ed alle nature morte e ritratti di Giacomo Modolo. Molto interessanti e innovativi anche gli scatti di icone architettoniche da sogno di Fabrizio Carraro con un ciclo su Le Corbusier, le immagini sospese delle fotografie di Aqua Aura, i mondi lontani di Giorgio Ramella e le pitture evocative del mondo classico di Alessandro La Motta. Un dialogo tra generazioni e personalità diverse che si trovano a condividere il fascino dell’arte e della bellezza nelle atmosfere sempre suggestive di Capri.
Domenica 3 Giugno 2018, 15:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP