Musica, teatro e danza: «Cities On The Edge» da Napoli scambi artistici tra Italia, Francia e Germania

Napoli, cities on the edge
Martedì 16 gennaio alle ore 10.30, al Nuovo Teatro Sanità, si terrà la conferenza stampa di presentazione di Cities on the Edge, progetto di cooperazione artistica internazionale, ideato dal Goethe-Institut di Napoli e di Marsiglia, che coinvolge dieci realtà operanti nell'ambito del teatro, della danza e della musica e che svolgono le loro attività in aree definite marginali o di disagio, diffuse tra Italia, Francia e Germania. Sono circa 80 i giovani coinvolti, 20 i formatori italiani, francesi e tedeschi, che porteranno avanti il progetto in 6 diversi spazi artistici d'Europa.
 
Scopo dell’iniziativa è quello di creare una rete di contatti tra artisti a livello europeo e di offrire esperienze che qualifichino il lavoro dei giovani afferenti alle diverse realtà coinvolte. Un'occasione unica di formazione e di scambio creativo e multidisciplinare, che darà ai giovani artisti la possibilità di viaggiare tra Italia, Francia e Germania, visitando ed entrando in contatto con le diverse realtà culturali che cooperano all'iniziativa. 
Accanto ai laboratori di musica, teatro e danza, il Goethe-Institut offre inoltre ai partner di Cities on the Edge la possibilità di seguire una serie di conferenze e seminari sul tema del lavoro culturale, dedicate in maniera specifica alla ricerca di sponsor e contatti internazionali e ai bandi di concorso europei.
 
La conferenza stampa si svolgerà al termine di una due giorni di incontri tra i partner italiani (Nuovo Teatro Sanità, la Cooperativa Sociale Dedalus con Officine Gomitoli e l’Associazione musicale Alessandro Scarlatti), francesi (Centro culturale-sociale Friche la Belle de Mai e il Festival de Marseille) e tedeschi (pottfiction, circuito composto da cinque teatri giovanili collocati nella regione della Ruhr), che si confronteranno sulle linee guida da seguire nel corso dell'iniziativa e sulle tematiche che saranno al centro delle tre produzioni teatrali da realizzare al termine del progetto. I temi individuati, su cui portare avanti la ricerca artistica, sono quelli del lavoro e dell'utopia. Nell'ottica del confronto e della collaborazione, è previsto inoltre un intervento di Nadia Baldi, consulente alla direzione artistica del Napoli Teatro Festival Italia e di Quartieri di vita, quest'ultimo è un progetto della Fondazione Campania dei Festival, che investe proprio in attività culturali che si svolgono nelle aree a rischio diffuse su tutto il territorio della regione Campania.
Nel corso della conferenza stampa saranno inoltre presentati i tre spettacoli, che debutteranno nella seconda parte del 2018 a Marsiglia, a Napoli e a Herne (nella Ruhr), e le linee artistiche della produzione trinazionale che debutterà a Napoli nell'autunno prossimo.
 
La composizione multiculturale e interdisciplinare dell'iniziativa ‑ pensata sia per giovani artisti che per i partner locali ‑, che mette insieme diversi enti e realtà artistiche lontane geograficamente ma affini culturalmente e negli intenti, vuole realizzare un progetto unico e affascinante e scrivere un nuovo pezzo di storia dei rapporti culturali tra Italia, Francia e Germania.   
 
Venerdì 12 Gennaio 2018, 18:02 - Ultimo aggiornamento: 12-01-2018 18:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP