Roma, parla una vittima dell'untore: «Avrei voluto vederlo in carcere per tutta la vita»

ARTICOLI CORRELATI
di Adelaide Pierucci

0
  • 224
ROMA Dopo la sentenza che ha condannato l’untore di Hiv Valentino Talluto a 24 anni di carcere, le 27 ragazze infettate si asciugano le lacrime per la vittoria incassata e guardano al futuro. Ora è più grigio che nero, per dirla con le parole di una di loro. Come Ines, la chiameremo così: 28 anni, da 8 sieropositiva. Una ragazza che si immaginava mamma giovane, e che è stata costretta a rinunciare a sesso e amore, a fuggire dal lavoro per sottoporsi alle analisi e alle visite, o per ritirare le terapie. Sempre...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 29 Ottobre 2017, 00:14 - Ultimo aggiornamento: 29-10-2017 10:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP