Schianto mortale a Roma, indagato l'ex calciatore della Lazio Stefano Fiore

Stefano Fiore ai tempi in cui vestiva anche la maglia della nazionale
1
  • 1
L'incidente è avvenuto alle porte di Roma, sulla via Flaminia, il giorno di Pasqua; il tamponamento a catena ha causato il ferimento di diverse persone, tra cui un ragazzo di 22 anni, deceduto poi il giorno dopo. Per questo motivo l'ex calciatore della Lazio e della nazionale, Stefano Fiore, coinvolto nell'incidente, è stato indagato per omicidio colposo. Lo riporta Il Messaggero.

La dinamica dello schianto, secondo il pm Antonio Clemente che si sta occupando del caso, sarebbe questa: l'auto di Fiore, che viaggiava con la moglie e le figlie, viaggiava a velocità sostenuta quando non è riuscita a evitare di tamponare un'altra vettura che aveva frenato di colpo. Il tamponamento ha coinvolto anche altre auto, ma a farne le spese è stato il giovane che viaggiava con il padre. Al momento Fiore è l'unico indagato, anche se dopo gli accertamenti della polizia municipale l'ex calciatore risultava perfettamente lucido e per questo motivo non è scattato neanche il ritiro della patente. Le indagini ora si concentreranno sulla velocità a cui viaggiava l'auto di Fiore, unico elemento decisivo per accertare eventuali responsabilità dell'ex azzurro.
Venerdì 21 Aprile 2017, 11:11 - Ultimo aggiornamento: 21-04-2017 12:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-04-21 16:22:41
Tutte le testate giornalistiche parlano di Omicidio Colposo: ricordo a tutti che esiste il reato di Omicidio Stradale introdotto dal Governo Renzi su pressione di diverse Associazioni di parenti di vittime della strada.

QUICKMAP