Di Maio incontra i rider: «Simbolo di una generazione abbandonata»

Di Maio incontra rider: «Simbolo di una generazione abbandonata»
ROMA - "Mi sono insediato al ministero del Lavoro e come primo atto ho voluto incontrare i rider, una categoria di lavoratori che fa parte dei nuovi lavori, simbolo di una generazione abbandonata che non ha né tutele e a volte nemmeno un contratto".

Francesco Iennaco, il fattorino di Just Eat che ha perso una gamba nell'incidente: «È colpa delle buche»

Così il neoministro del Lavoro, Luigi Di Maio, incontrando i giornalisti e sottolineando la necessità di dare loro diritti come "l'assicurazione ed una paga minima dignitosa".

«Li ho voluti incontrare perché iniziamo un percorso che passa attraverso un modello di lavoro meno precario, più dignitoso e che abbia salario orario minimo». Così il neoministro del Lavoro, Luigi Di Maio, in una pausa dell'incontro con i riders. «È un primo piccolo passo ma vogliamo dare un segnale a chi ha un lavoro e chiede un pò di dignità. Lo possiamo fare con le leggi, con una paga minima oraria e soprattutto favorendo un confronto tra i grandi gruppi internazionali e i ragazzi che chiedono i diritti minimi e non chiedono la luna».
Lunedì 4 Giugno 2018, 12:40 - Ultimo aggiornamento: 04-06-2018 13:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP