L'impegno di Salvini: «Taglio delle accise sulla benzina entro l'anno»

Salvini: «Taglio delle accise sulla benzina entro l'anno»
ARTICOLI CORRELATI
20
  • 100685
Il vicepremier Salvini ha detto che la riduzione delle accise «era nel programma della Lega e del centrodestra. Ora non c'è un governo monocolore, ma un governo di cui sono orgoglioso. Però resta il mio impegno di tagliare le accise sulla benzina che risalgono a 60-70 e anche 80 anni fa». Salvini prende l'impegno di tagliare «entro l'anno» le accise sui carburanti. Le dichiarazioni di Matteo Salvini a Milano.

LEGGI ANCHE ----> La vicenda nazionalizzazione di Autostrade

 
Lunedì 20 Agosto 2018, 14:07 - Ultimo aggiornamento: 20-08-2018 20:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2018-08-22 13:27:15
I carburanti si compongono di tre parti: il prezzo netto del combustibile, che include anche il guadagno dei gestori della pompa, le accise e l’Iva. In sostanza, ogni volta che acquistiamo un singolo litro di carburante siamo obbligati a pagare una notevole quota di tasse, di origine diversa tra cui anche le famose accise, ovvero una quota dovuta allo stato come imposta sui consumi. La materia prima ossia il costo del carburante senza iva ammonta a 0,417 per la benzina e 0,430 per il diesel certo il gasolio costa di più ma la differenza sul prezzo finale, ossia quello che andiamo a pagare noi consumatori per ogni litro di carburante la fanno le accise 0,728 per la benzina 0.617 per il gasolio ecco perchè alla fine il gasolio costa meno della benzina per la differenza minore di accise. E' da considerarsi inoltre che le accise pesano per più di un terzo e sono composte in buona parte da imposte di scopo, introdotte dai vari governi per raggiungere specifici obiettivi Ecco cosa paghiamo ogni volta che acquistiamo un litro di benzina. L’elenco completo delle 17 accise sui carburanti, a cui va aggiunta l’Iva al 22%. 0,000981 euro: finanziamento per la guerra d’Etiopia (1935-1936) 0,00723 euro: finanziamento della crisi di Suez (1956) 0,00516 euro: ricostruzione dopo il disastro del Vajont (1963) 0,00516 euro: ricostruzione dopo l’alluvione di Firenze (1966) 0,00516 euro: ricostruzione dopo il terremoto del Belice (1968) 0,0511 euro: ricostruzione dopo il terremoto del Friuli (1976) 0,0387 euro: ricostruzione dopo il terremoto dell’Irpinia (1980) 0,106 euro: finanziamento per la guerra del Libano (1983) 0,0114 euro: finanziamento per la missione in Bosnia (1996) 0,02 euro: rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri (2004) 0,005 euro: acquisto di autobus ecologici (2005) 0,0051 euro: terremoto dell’Aquila (2009) da 0,0071 a 0,0055 euro: finanziamento alla cultura (2011) 0,04 euro: emergenza immigrati dopo la crisi libica (2011) 0,0089 euro: alluvione in Liguria e Toscana (2011) 0,082 euro (0,113 sul diesel): decreto “Salva Italia” (2011) 0,02 euro: terremoto in Emilia (2012) Per tanto il buon caro Salvini vuole togliere le accise che vanno dal 1935 al 1983 perchè questi finanziamenti sono stati piu che abbondantemente ripagati.
2018-08-21 12:24:08
Per chi mastica poco l'italiano, fonte Wikipedia ACCISA: Per accisa, in economia politica si intende una imposta sulla fabbricazione e vendita di prodotti di consumo. Il termine deriva dal latino accidere, che significa "cadere sopra". In Italia, nelle voci di spesa (ad esempio nelle bollette) la voce "accisa" viene spesso sostituita con "imposta di consumo" o "imposta di produzione" o "imposta erariale".
2018-08-21 18:34:30
caro asty75 probabilmente per consultare Wikipedia non sapevi cosa è l'accisa ora lo sai....nel mio post non mi riferivo alle imposte erariali che ovviamente vanno allo stato ma ..al fatto che a riscuoterle sono direttamente le compagnie petrolifere per poi versale in un secondo momento al fisco e questo dato di fatto comporta un vantaggio in termini di interessi bancari sul guadagno ..indubbiamente chi ci rimette maggiormente è lo stato per le minori entrate naturalmente..
2018-08-20 19:16:30
non a caso il commander in chief vi ha chiamato sciacalli, smettete di fare spot e proclami elettorali sulla pelle della brava gente
2018-08-21 12:14:45
Intanto il tuo "commander in chief" le tasse le ha aumentate, dopo aver giurato e spergiurato più e più volte di ridurle! In barba a chiunque gli avesse dato, anche se per soli 5 minuti, un minimo di fiducia!

QUICKMAP