La Scuola Normale Superiore a Napoli, no del sindaco di Pisa

di Mariagiovanna Capone

4
  • 241
«Questo matrimonio non s'ha da fare, né domani, né mai». La citazione manzoniana ben si adatta alle parole infuocate del sindaco di Pisa, Michele Conti, che si oppone strenuamente al progetto tra Università Federico II di Napoli e Scuola Normale Superiore che prevede l'apertura di una sede della Normale nel capoluogo campano. Un progetto fortemente voluto dal direttore della prestigiosa istituzione universitaria pisana, Vincenzo Barone, e dal presidente Crui Gaetano Manfredi, che guida anche l'Ateneo federiciano, annunciato ormai un anno fa e che sta prendendo vita proprio in queste ore, grazie a un emendamento presentato in commissione Bilancio alla Camera dai relatori Silvana Comaroli (Lega) e Raphael Raduzzi (M5S). «La maggioranza di governo ci ripensi, si ravveda, faccia marcia indietro sull'istituzione di un inutile distaccamento meridionale» le dichiarazioni furiose del sindaco leghista Conti. La sede napoletana arriva dopo quella di Firenze aperta nel 2013.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 6 Dicembre 2018, 11:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-12-06 14:25:47
Bisogna chiedere l'opinione di Napoleone e dell'Ecole Normale superieur de Paris, di cui è emanazione quella di Pisa. D'altra parte il leghista sindaco che potere ha sulla Scuola?
2018-12-06 14:08:52
Intanto la NUNZIATELLA...vero grande fiore all'occhiello di Napoli ( una delle tante iniziative meritevoli dei BORBONE) ha sede a Milano e speriamo che non diventi quella la centrale da noi la succursale!
2018-12-06 13:27:50
Inconcepibili ed inaccettabili certe assurde prese di posizione. La cultura non è compatibile con la politica cieca arrivista ed egoista. Perché Napoli non dovrebbe avere una sua sede?
2018-12-06 11:25:14
Ci pensino i napoletani che hanno votato Lega!

QUICKMAP