Lei lo seduce, lui tenta di rapinarlo:
nel mirino un pensionato 80enne

di Nicola Sorrentino

1
  • 25
Lei lo aveva sedotto, poi il fidanzato aveva tentato di rapinarlo, in casa, in piena notte. Si chiude in primo grado il processo per una coppia di Siano, lei 30 anni e lui 33, condannati per tentata rapina e lesioni personali nei riguardi di un pensionato. Era il 3 novembre 2017: il collegio del giudice Donnarumma a Nocera Inferiore ha condannato Rossella Montella a 3 anni e 8 mesi di reclusione, mentre 4 anni e 8 mesi sono stati inflitti a Gerardo Ungaro. La parte civile era assistita dall'avvocato Gerardo Di Filippo. Secondo le indagini della Procura, la ragazza da tempo riceveva dei soldi dall’anziano, come testimoniato dalla figlia della vittima in aula. Un rapporto mai definito, forse una simpatia, con l’anziano che trattava con affetto la ragazza, che qualche volta riceveva anche una piccola somma in denaro. Nella storia era poi entrata una terza persona, un ragazzo, nelle vesti di fidanzato della giovane.

Secondo le indagini congiunte dei carabinieri di Siano e Mercato San Severino, la ragazza - su accordo stretto con il fidanzato - aveva a quel punto deciso di sottrarre i soldi all’80enne. Approfittando di quell’amicizia, lo avrebbe sedotto per un periodo, riuscendogli a portare via le chiavi di uno stanzino, dove l’uomo riponeva la sua pensione. Il terzo giorno del mese, la coppia decise di agire. Fu il ragazzo ad entrare in casa dell’ottantenne, provando a rubargli i soldi. Attirato dai rumori la vittima lo colse sul fatto e provò a reagire, ma fu colpito in testa con un paletto di ferro. Ma quando fu soccorso dai carabinieri, indicò subito nei due la coppia. I due furono identificati e arrestati.
Giovedì 11 Ottobre 2018, 06:35 - Ultimo aggiornamento: 11-10-2018 14:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-10-11 07:29:34
Il classico vecchio colla foja nel mazzo

QUICKMAP