Nuovo accesso tribunale Nocera,
mancano spazi per forze dell'ordine

di Nicola Sorrentino

NOCERA INFERIORE - Riduzione dei posti auto e niente spazi per le forze di polizia: è la conseguenza del nuovo provvedimento che regola l'accesso e la sosta all'interno del tribunale di Nocera Inferiore. La decisione, non condivisa da molti, segue lo scorporo di alcuni stalli dovuti alla realizzazione del nuovo parcheggio esterno in via Falcone. E dopo l’installazione di un ponteggio di contenimento lungo il perimetro della sezione penale, necessario a seguito della caduta di piccoli detriti. La delibera che disciplina il nuovo regolamento esclude il personale non dipendente, al primo punto del testo, con l'esposizione di un pass con stemma rosso. Ma è il terzo punto quello che ha creato malumori: il testo autorizza, anche senza pass, utenza esterna veicolata, come cittadini e avvocati, diretta al parcheggio a pagamento nella zona della sezione civile, i fornitori di merci e servizi e i portatori di handicap. Nulla invece viene specificato per agenti di polizia, carabinieri, finanzieri, deputati al trasporto di informative e detenuti. 

La decisione è stata firmata dal presidente del tribunale Catello Marano, dal procuratore capo Antonio Centore e dalla dirigente amministrativa Patrizia Di Lorenzo. All'esterno dell'intera cittadella giudiziaria ci sono presenti parcheggi a pagamento, qualcuno con strisce bianche, in minoranza, e qualcun altro gestito in maniera del tutto abusiva. L'attuale ordinanza, tuttavia, non disciplina l'accesso per le forze di polizia. Vale la deroga, ovvero la sosta non è ufficialmente prevista. La conseguenza è che le operazioni di routine diventeranno inevitabilmente complicate, con evidenti perdite di tempo e impiego di uomini. Una mancanza che ha fatto storcere il naso a molti, in considerazione della quotidianeità con la quale i vari esponenti delle forze dell'ordine si recano in tribunale.
Martedì 9 Ottobre 2018, 18:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP