Perseguitava la ex nonostante i divieti del giudice: 30enne finisce in carcere

di Nicola Sorrentino

NOCERA INFERIORE - Finisce in carcere per stalking un ragazzo di 30 anni, arrestato questa mattina dalla polizia con l'accusa di stalking. Stando ad un'ordinanza firmata dal gip del tribunale di Nocera Inferiore, il ragazzo aveva preso a perseguitare la sua ex fidanzata, nonostante condanne e divieti precedenti decisi dal tribunale. S.G. le sue iniziali. I poliziotti, alle prime ore del mattino, si erano recati presso il domicilio del ricercato, già sottoposto all’obbligo della permanenza in casa dalle ore 22 alle 7 ed all’obbligo di dimora, per dare esecuzione all’ordinanza senza però riuscire a notificare il provvedimento. Il ragazzo non era presente nella sua abitazione. Le immediate attività info-investigative e le successive ricerche estese anche nei comuni limitrofi, ove risiedono familiari ed amici, hanno consentito agli agenti di rintracciarlo nel centro cittadino di Nocera, in tarda mattinata. S.G. è stato arrestato ed accompagnato presso la Casa Circondariale di Fuorni a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’ordinanza cautelare eseguita dalla Polizia è stata emessa a seguito della commissione, da parte di S. G., di atti persecutori nei confronti della sua ex fidanzata, nonostante una serie di condanne inflittegli dal Tribunale di Nocera Inferiore. Infatti, in più occasioni, il ragazzo attraverso minacce, pedinamenti ed aggressioni fisiche, aveva molestato una donna con la quale aveva avuto in passato una relazione affettiva, causando in quest’ultima uno stato di ansia e timore per la propria incolumità. La misura in carcere è stata decisa dal gip in virtù di gravi e reiterati comportamenti riscontrati nel passato.
Giovedì 11 Gennaio 2018, 12:13 - Ultimo aggiornamento: 11-01-2018 12:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP