Ragazzo affetto favismo, sindaco vieta la coltivazione nei pressi della casa e della scuola

di Pasquale Sorrentino

Per tutelare un ragazzo affetto da favismo, il sindaco di Sanza, Vittorio Esposito, ha presentato una ordinanza. Infatti, dopo la richiesta da parte di una famiglia residente in via Piaggio per un ragazzo affetto da favismo ha ordinato il divieto di coltivazione dell'ortaggio nel giro di 300 metri dall'abitazione e dalla scuola.  

Il favismo è una forma di grave anemia con la carenza di uno specifico enzima che può scatenare vere e proprie “crisi emolitiche” ovvero massicce distruzioni di globuli rossi con conseguente anemia. Il primo cittadino ha quindi vietato la coltivazione di fave nel raggio di 300 metri da via Piaggio, oltre che dalla scuola media di piazza San Francesco frequentata da ragazzo e dai luoghi usati dalla stessa scuola media per far svolgere agli alunni educazione fisica all’aperto.

Nell’ordinanza, inoltre, si chiarisce che eventuali colture di fave in atto, nelle aree sottoposte a divieto, dovranno essere eliminate immediatamenteo.  
Venerdì 12 Ottobre 2018, 17:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP