Ruba in appartamenti e denuncia del furto una delle sue vittime

di Nicola Sorrentino

  • 2
NOCERA INFERIORE. Aveva rubato un telefonino e un portafoglio in due appartamenti diversi. Ma quando fu scoperto, incolpò del primo furto una delle due persone derubate da lui stesso. E' stato rinviato a giudizio per furto aggravato e calunnia un 38enne di Nocera Inferiore, per fatti consumati l'8 dicembre del 2010. Questo, al termine dell'udienza preliminare tenuta giorni fa dal gup. Dopo otto anni dai fatti, l'uomo sarà processato. Il 31 ottobre del 2010, il nocerino entrò in due appartamenti, rubando prima un telefonino e poi un portafoglio. Le vittime erano due cittadini ucraini, residenti a Nocera Inferiore. Nel portafoglio, oltre ai documenti, c'era una somma in contanti di 60 euro. Dieci giorni dopo, presentò una denuncia per furto e lesioni, simulando quindi anche una colluttazione, ai carabinieri di Nocera Inferiore. E incolpando una delle due persone che aveva derubato settimane prima. La vittima, in questo caso la persona derubata del portafoglio, aveva indicato proprio nel nocerino il ladro, che nel tentare di eludere l'indagine su di lui, aveva a quel punto presentato una contro denuncia. Ora sarà processato non solo per aver commesso materialmente i due furti, ma anche per calunnia, perchè pur sapendo che la vittima era innocente, la denunciò per un furto in realtà mai commesso.
Mercoledì 10 Ottobre 2018, 15:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP