L'azienda che assume solo ultracinquantenni rimasti senza lavoro per colpa della crisi

L'azienda che assume solo ultracinquantenni rimasti senza lavoro per colpa della crisi
ARTICOLI CORRELATI
3
  • 70912
Da anni ormai quando si parla di precariato si parla di loro: i cinquantenni disoccupati, vere vittime di quella che dovrebbe essere la flessibilità del posto di lavoro, ma in realtà mette in ginocchio persone che restano disoccupate e non riescono a ricollocarsi. Ma in Toscana c’è un’azienda che ha fatto tesoro di questo tipo di problema e ha pensato bene di cercare di risolverlo.

La MrKelp, azienda ben avviata nel settore dei multiservizi, assume infatti solo cinquantenni reduci da precariato, fallimenti o disoccupazione: lavoratori rimasti senza lavoro perché la loro azienda ha chiuso o esternalizzato, o perché è fallita, o per qualsiasi altro motivo. Ne parla oggi il quotidiano La Nazione: un caso più unico che raro, che dimostra come sia possibile fare qualcosa per aiutare queste persone, spesso lavoratori specializzati utilissimi alla causa, ma ignorati e sacrificati sull’altare della precedenza ai giovani.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Mr. Kelp @ilsignorkelp alza bandiera nella sua nuova sede !

Un post condiviso da Mr. Kelp (@ilsignorkelp) in data:


Finora sono una ventina le persone assunte dalla MrKelp, guidata da tre imprenditori, Alessandro Marzocca, Simone Orselli e Serena Profeti. Marzocca spiega: «Abbiamo optato per assunzioni che privilegiassero l’inserimento di donne e uomini che avessero perso il proprio lavoro per colpa della crisi - le sue parole a La Nazione - Vogliamo dare opportunità a persone sui cinquanta che si trovano in difficoltà, aiutandole a reinserirsi nel mondo del lavoro».

«Avevo un’azienda che è stata spazzata via dalla crisi, ho pensato che per me non ci sarebbe stato più spazio», dice Massimo, 56 anni, uno dei neoassunti. «Oggi possiamo dire che la scommessa è vinta». «Sono riuscito a riavere una busta paga, i contributi, uno stipendio: erano cinque anni che non l’avevo più», aggiunge Ercole, 57 anni. Una storia certamente a lieto fine, nella speranza che l'economia italiana si risollevi finalmente per dare un'opportunità a tutte le generazioni che stanno scontando ormai da quasi dieci anni il salatissimo conto della crisi.

COS'È MR KELP 
«L’idea è nata da un gruppo di amministratori di condomini e immobili, a Firenze, che ha sentito l’esigenza di creare un servizio efficace e di qualità per le pulizie e le piccole riparazioni dei propri stabili»: si presenta così sul sito ufficiale l'azienda toscana di multiservizi, nella sezione dedicata al Chi siamo. «Il compito principale di Mr. Kelp è quello di trovare soluzioni semplici e immediate per i problemi più diversi che, ogni giorno, possono venire alla luce nella gestione degli immobili».
Martedì 9 Ottobre 2018, 18:32 - Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre, 15:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-10-10 12:29:15
Un consiglio, rivolgersi anche a chi affitta appartamenti su Booking o Airbnb per le pulizie. Se aprite un canale a Napoli......
2018-10-10 08:06:22
Un articolo molto interessante, che mette in evidenza un aspetto terribile della disoccupazione
2018-10-10 07:30:24
Evviva i vecchi non sempre sono da buttare e rottamare a volte una cosa ta sann fa ...

QUICKMAP