Epic fail in Inghilterra: vende tutto per pagarsi il funerale, ma la diagnosi era errata

Inghilterra, vende tutto per pagarsi il funerale, ma la diagnosi era errata
di Marta Ferraro

Julie Shann, di 55 anni, sapeva di avere i giorni contati, dato che il suo medico le aveva diagnosticato un tumore al polmene in fase terminale.

Dopo la tragica diagnosi, la donna aveva cominciato a prepararsi per l'imminente fine e per non arrecare fastidio ai suoi familiari, aveva deciso di vendere tutti i suoi beni per poter pagare il suo funerale. Dopo un mese, però, i medici dell'ospedale Hull Royal Infirmary di Kingston, le hanno comunicato che la donna non ha mai avuto alcun tumore e che il suo medico aveva fatto una diagnosi del tutto errata. 
 
«Per un mese mi hanno lasciato credere che stavo morendo, e che dovevo pianificare il mio funerale, è stato devastante», ha commentato Shann al giornale The Daily Mail. Dopo tre anni dall'accaduto, la donna ancora non sa a cosa sia stato dovuto quell'errore.

 
Mercoledì 11 Luglio 2018, 16:33 - Ultimo aggiornamento: 11-07-2018 16:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP